Edilizia.com


139175 Operatori, 180 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

Il Veneto ferma le concessioni edilizie nelle zone a rischio

Le alluvioni degli ultimi anni hanno spinto il Veneto a fermare le concessioni edilizie nelle zone a rischio. Ecco i dettagli.

 

 

Il Veneto ferma le concessioni edilizi nelle zone a rischio

Dopo i disastri delle alluvioni in Veneto, la regione ha deciso di fermare le concessioni edilizie delle zone a rischio. In Italia si è sempre discusso molto in merito di zone soggette ad attenzione ambientale e zone edificabili. Il nostro territorio, per natura, presenta ambienti dove la costruzione edilizia non è possibile, a causa della conformazione del territorio stesso.

Nonostante questo, le concessioni edilizie da una parte e l'abusivismo dall'altra hanno dato vita a intere zone abitative a rischio. Gli ultimi anni molte regioni sono state vittime degli eventi atmosferici, che hanno causato danni ingenti sia economici che strutturali.

Per evitare che succeda ancora, il Veneto ha deciso di bloccare le concessioni di alcune zone. Queste sono state individuate dall'autorità e sono quelle del bacino dei fiumi Isonzo, Tagliamento, Livenza, Piave e Brenta-Bacchiglione.

In questi territori non possono essere concessi nuovi permessi senza che prima non sia stata valutata la tipologia del dissesto e la sua natura. Questa decisione fa seguito al Piano per l'assetto idrogeologico in vigore dal dicembre scorso.

Redazione Edilizia.com
19 Aprile 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper