Edilizia.com


138927 Operatori, 142 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

Edilizia siciliana: 1 miliardo di euro per ripartire

L'obiettivo è arduo ma fattibile e l'edilizia siciliana è pronta a far valere i propri diritti con l'aiuto delle associazioni territoriali.

 

Ance Sicilia, Credito Siciliano e Interconfidimed hanno raggiunto un accordo per gli incentivi alle pubbliche amministrazioni in debito con le imprese edili. Sono 1,5 i miliardi complessivi, con un 70% tramite cessione del credito.

Le aziende fino a 250 dipendenti, fino a 50 milioni di euro di fatturato e senza irregolarità contributive potranno accedere al fondo tramite il Credito Siciliano.

Le aziende ammesse, in generale, non devono avere sofferenze, sconfinamenti oltre i 90 giorni o procedure esecutive in corso. L’unica eccezione è per le imprese che non hanno questi requisiti a causa di debiti con la PA.

Questa novità ha l’obiettivo di riportare in vita l’edilizia siciliana, gravemente colpita dalla crisi come le altre regioni italiane. Negli ultimi tempi la Sicilia ha assistito alla chiusura di quasi 500 aziende, con 76 mila dipendenti e altrettante famiglie senza reddito.

È indispensabile prepararsi al futuro e dare certezze già da ora, visto che la maggior parte dei problemi sono stati causati da crediti non riscossi dalle PA.

Redazione Edilizia.com
15 Febbraio 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper