Edilizia.com


138927 Operatori, 260 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

Edilizia in politica: la proposta di Bersani

Pier Luigi Bersani, leader del PD, spiega la sua proposta per risolvere il debito che le P.A. hanno verso le imprese edili italiane: 50 miliardi di euro in titoli di Stato.

 

Il leader del PD, Pier Luigi Bersani, ha le idee chiare su come intervenire per colmare l’enorme debito che le P.A. hanno nei confronti delle ditte italiane in campo edile.

Bersani dichiara: “Se toccherà a noi, nel 2013, pagheremo gli arretrati alle aziende che hanno lavorato per la Pubblica Amministrazione per un importo pari a 10 miliardi di euro l’anno per 5 anni”.

Come pensa di fare il candidato premier? L’idea è di emettere titoli di debito pubblico vincolati, 10 miliardi in 5 anni, quindi 50 miliardi in totale. Questi soldi permetteranno alle P.A. di pagare i loro debiti e risolvere molti dei problemi di piccole e medie imprese.

Bersani si dice convinto che l’Europa accetterà la proposta: è proprio una direttiva europea che fissa il tetto massimo ai pagamenti delle P.A. nei confronti della aziende a 30-60 giorni.

L’idea di Bersani, però, non finisce qui, ma prevede una serie di misure per incentivare tutto il settore edilizio.

Tra il 2013 e il 2015 il leader del PD prevede 7.5 miliardi per la messa in sicurezza di scuole e ospedali, oltre che per interventi di recupero ambientale. Le risorse sarebbero dedicate alle singole regioni e l’importo verrà coperto tagliando l’acquisto di cacciabombardieri e appoggiandosi ai fondi strutturali europei.

Le idee, a quanto pare, non mancano e tutto il settore edile è in attesa di un eventuale riscontro positivo.

Cosa ne pensate? Sono idee valide che possono aiutare il settore edile a uscire fuori dalla crisi?

Redazione Edilizia.com
8 Febbraio 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper