Edilizia.com


138927 Operatori, 145 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

Decreto Milleproroghe: slitta l'obbligo di verifica online banca dati per gli appalti

Gare di appalto e verifica online: cosa è cambiato? Ecco le nuove date utili per cui sarà possibile verificare i requisiti.

Appalti pubblici

I requisiti per partecipare a una gara d’appalto saranno sottoposti a verifica telematica obbligatoria a partire dal 1 luglio prossimo, facendo slittare quindi il termine precedente del 1 gennaio 2014; così è stato deciso grazie a un emendamento per la conversione del DL 150/2013, il cosiddetto “Milleproroghe”, approvato in Senato.

Tra cinque mesi, quindi, il sistema AVCPASS, (Authority Virtual Company Passport), cioè il servizio realizzato dall’Autorità per la verifica del possesso dei requisiti da parte degli Operatori Economici, sarà l’unico riconosciuto per verificare se un’impresa può partecipare o meno ad una gara d’appalto. Tale proroga arriva dopo una serie di richieste degli addetti ai lavori, che per problemi tecnici non sarebbero mai arrivati a realizzare i programmi infrastrutturali così come richiesto dal Governo, tra cui la messa in sicurezza del territorio.

Per tale motivo hanno chiamato in causa il Ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi chiedendo (e ottenendo) più tempo. A tal riguardo l’Authority ha deciso di fare slittare alla medesima data l’obbligo di utilizzo della PEC, mantenendo quindi ancora valida la posta elettronica ordinaria.

Ricordiamo che l'utilizzo del controllo online è stato stabilito per garantire procedue corrette e anorma di legge, con tempi minori rispetto al normale controllo cartaceo. Con i dati salvati su un apposito database sarà più semplice anche memorizzare la scheda di ogni singola azienda, così da poter ricontrollare in futuro i precedenti delle imprese.

Il web vince anche in questo caso, sempre che non slitti ancora la data dell'ufficializzazione.


Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper