Edilizia.com


139175 Operatori, 195 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

Debiti delle PA: via libera ai primi 40 miliardi di euro

Sabato il Consiglio dei Ministri si è riunito per approvare il DL che avvia il processo di pagamento dei debiti delle PA nei confronti delle imprese italiane.

Fondi pubblica amministrazione

 

Il Consiglio dei Ministri si è riunito sabato per sbloccare subito i pagamenti dei debiti delle PA. In totale sono 40 i miliardi di euro che verranno erogati nei prossimi 12 mesi. Il limite del 3% ammesso dall’Unione Europea non sarà sforato, grazie a precise misure precauzionali che permetteranno un controllo della spesa.

Nel 2014, con la Legge di Stabilità, sarà poi completato il programma di liquidazione grazie all’emissione di titoli del debito pubblico per liquidare i crediti del sistema bancario.

I punti su cui si basa il DL sono essenzialmente tre:

  1. Flessibilità nel patto di stabilità interno, gli enti locali potranno così erogare 5 miliardi, le regioni 1,4 miliardi e le Amministrazioni 500 milioni.

  2. Creazione del Fondo per il pagamento dei debiti di Regione, Province e Comuni, con 26 miliardi di euro in dotazione.

  3. Erogazione dei rimborsi di imposta di 65 miliardi, in aumento rispetto agli anni precedenti.

Per avere a disposizione i fondi, i Comuni e le province devono fare richiesta al Ministero dell’Economia entro il 30 aprile: entro il 15 maggio sarà data via libera alle autorizzazioni. Entro il 15 giugno le Amministrazioni sono tenute a comunicare importi e tempistiche alle imprese e possono iniziare a pagare i debiti nel limite del 50%, fino ad avvenuta autorizzazione. In mancanza di liquidità immediata, sono previsti finanziamenti agevolati MEF.

Le richieste verranno prese fino a esaurimento fondi e avranno precedenza i crediti per anzianità. Finalmente qualcosa inizia a muoversi, ora attendiamo i prossimi passi.

Redazione Edilizia.com
8 Aprile 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper