Edilizia.com


118338 Operatori, 153 utenti online.

DIA, quanto costa e come si rinnova?

Terzo appuntamento con la DIA, la denuncia di inizio attività. Oggi vediamo quanto costa, quanto dura e come viene rinnovata.

Dopo i precedenti appuntamenti, oggi dedichiamo l'articolo al costo della DIA, la sua durata e il suo rinnovo. Andiamo con ordine.

Quanto costa la DIA? Come per la SCIA, anche qui non possiamo fornire una risposta univoca ed esatta. Dipende, infatti. Il suo costo complessivo è formato dai diritti di segreteria, che si dovranno pagare al comune, e dal compenso dovuto al professionista che preparerà tutti i documenti tecnici per la sua richiesta. I diritti di segreteria, ovviamente, variano in base alla tipologia di lavoro e al luogo: un esempio è il comune di Roma, dove possono andare da un minimo di 400,00 euro fino a un massimo di 1.000,00 (fonte: DIA Roma).

Il professionista, invece, avrà una parcella in base alla tipologia di documenti richiesti e alla sua tariffa. Non esiste, quindi, un costo preciso, ma ti consigliamo di tenere presente la spesa già all'inizio dei "conti in tasca".

Quanto dura la DIA? La DIA deve essere approvata (o respinta) entro 30 giorni dalla sua presentazione. In caso contrario vale il silenzio assenso e si possono già iniziare i lavori. Una volta approvata si ha un anno di tempo per iniziare i lavori e tre anni di tempo per terminarli

Come si rinnova la DIA? Se il termine previsto per la fine dei lavori si allunga ed è necessario richiedere una nuova DIA, bisogna procedere nuovamente con una richiesta al Comune interessato. Bisognerebbe fermare i lavori fino a che la nuova DIA non venga approvata e pagare nuovamente gli oneri per averne una. Dal momento che il suo rilascio è effettivo, si hanno nuovamente tre anni per portare a termine i lavori.

Il prossimo appuntamento vedremo quali lavori sono sottoposti a DIA. Non mancare!

Redazione Edilizia.com
6 Dicembre 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR