Edilizia.com


139175 Operatori, 164 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

Compravendita immobiliare: il crollo del mercato

L'Osservatorio dell Agenzia delle Entrate ha diffuso gli ultimi dati del mercato immobiliare, città per città. La conferma del crollo del mattone è evidente.

 

 

mercato immobiliare

 

I dati del quarto trimestre 2012, nel settore delle compravendite immobiliari, non mostrano ancora segni di miglioramento. Le compravendite sono scese del 29,6% rispetto allo stesso periodo del 2011. In un anno le operazioni legate all’immobiliare sono scese del 25,8% e dati così negativi non si avevano dal 1985.

Nel 2012 il numero degli immobili venduti è stato di 993.339, circa 330 mila in meno rispetto al 2011, con un calo del 24,8% annuo. Il valore di scambio delle abitazioni, nel 2012, è stato calcolato in 74,6 miliardi, un 26% in meno rispetto al 2011. Oltre 26 miliardi di euro persi. Nel secondo trimestre del 2012, il valore medio di una casa è di 167 mila euro: circa 220 mila euro al centro e 120 mila euro al sud. Valori inferiori all’anno precedente.

Le abitazioni vendute nel 2012 sono circa 444 mila, in forte calo rispetto agli anni precedenti. Nelle grandi città? A Roma, Milano, Torino, Napoli ecc le compravendite sono calate del 22,4%. Palermo è la città con i dati più negativi. Napoli è, invece, la città con un calo minore. Gli acquisti attraverso mutuo sono calati in un anno del 38,6%, mentre il capitale totale erogato nel 2012 è stato del 42,8% inferiore rispetto a quello del 2011.

Le rate mensili dei mutui hanno una media di 700 euro, con un incremento del 3% nel 2012. Questi i dati diffusi dall’Osservatorio. Una situazione di crollo esteso in tutta Italia.

Redazione Edilizia.com
15 Marzo 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper