Edilizia.com


138927 Operatori, 268 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

Allarme infortuni nell'edilizia: gli ultimi dati

L'edilizia, insieme al settore agricolo, ha il triste primato per le morti sul lavoro. I dati, rispetto al 2011, riportano un aumento in entrambi i settori.

 

 

Gli infortuni sul lavoro, in Italia, sono in aumento. L’edilizia e l’agricoltura sono i due settori che occupano il podio più in alto di questo triste primato. Nel 2012 sono state 509 le vittime sul lavoro, con una distribuzione territoriale varia e omogenea.

Il 35,2% degli incidenti mortali sul lavoro avviene nel settore agricolo, mentre il 23,6% nell’edilizia. Quali sono le cause più frequenti?

L’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro pone al primo posto le cadute dall’alto, con un 24,6%, mentre il 19,1% è imputabile a ribaltamenti dei veicoli e attrezzature non a norma.

Tra le vittime l‘11,2% sono straniere, in maggior parte provenienti da Marocco e Romania. L’età più frequente tra gli incidenti mortali è quella che va dai 45 ai 54 anni (26%), seguiti dagli over 65.

Le morti bianche avvengono in gran parte in Lombardia. Le province con l’incidenza di morte più alta sono Oristano, Benevento e Grosseto, mentre la medaglia per l’assenza di morti di questo tipo vanno a Pistoia, Prato, Rieti, Sassari, Cremona, Biella, Olbia, Fermo, Barletta e Isernia.

Redazione Edilizia.com
12 Febbraio 2013

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper