Edilizia.com


138927 Operatori, 137 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

Novità per Conto energia e attestazioni Soa

Grande attesa per le imprese del settore fotovoltaico per la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto “Milleproroghe”, che fisserà nuovi termini per la certificazione degli impianti e il calcolo dei requisiti necessari per accedere agli appalti di lavori pubblici. Spostato al 31 gennaio 2011 ...

Grande attesa per le imprese del settore fotovoltaico per la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto “Milleproroghe”, che fisserà nuovi termini per la certificazione degli impianti e il calcolo dei requisiti necessari per accedere agli appalti di lavori pubblici.

Spostato al 31 gennaio 2011 il termine per la certificazione degli impianti fotovoltaici che possono beneficiare del secondo Conto Energia, resta invece invariata la data del 31 dicembre 2010 che stabilisce la fine dei lavori e la comunicazione dell’avvenuta conclusione.

Prima dell'approvazione dei nuovi termini stabiliti dal Milleproroghe, la certificazione redatta dal progettista abilitato doveva essere inviata, contestualmente alla comunicazione di avvenuta conclusione dei lavori, al chi ha rilasciato l'autorizzazione all'impianto, al gestore di rete e al GSE, che ha chiarito che il nuovo termine diventerà operativo solo dopo la pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale.

Anche i termini previsti dal Codice Appalti per la qualificazione delle imprese, dunque la possibilità di dimostrare la cifra di affari realizzata con lavori svolti mediante attività diretta ed indiretta, l’adeguata dotazione di attrezzature tecniche e di organico medio annuo utilizzando l’attività documentabile dei migliori cinque anni del decennio antecedente la data di sottoscrizione del contratto con la SOA, sono stati prorogati dal 31 dicembre 2010 al 31 dicembre 2013 

Gli stessi termini valgono anche per dimostrare il requisito dei lavori realizzati in ciascuna categoria e il requisito dell’esecuzione di un singolo lavoro o di due o tre lavori in ogni singola categoria.

Per la dimostrazione della capacità tecnico-professionale ed economico-finanziaria, fino al 31 dicembre 2013, il periodo di attività documentabile è quello relativo ai migliori tre anni del quinquennio precedente o ai migliori cinque anni del decennio precedente la data di pubblicazione del bando di gara.

Le stazioni appaltanti, fino al 31 dicembre 2013, per i contratti di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria,  possono applicare l’articolo 122 comma 9 del Codice dei Contratti che prevede l'esclusione automatica delle offerte con una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia.

Redazione Edilizia.com
30 Dicembre 2010

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper