Edilizia.com


138927 Operatori, 95 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

Bilancio Sicurezza Cantieri 2010

Anche nel 2010 il bilancio degli infortuni mortali sul lavoro è tragico: 135 persone sono morte lavorando in cantiere. Questo dato è stato diffuso dall'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering di Mestre, che come come ogni anno, fornisce dati rilevanti per sensibilizzare l'opinione pu...

Anche nel 2010 il bilancio degli infortuni mortali sul lavoro è tragico: 135 persone sono morte lavorando in cantiere.

Questo dato è stato diffuso dall'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering di Mestre, che come come ogni anno, fornisce dati rilevanti per sensibilizzare l'opinione pubblica, sull'importante questione della sicurezza sul lavoro.

Gli incidenti mortali nei cantieri, sono di tragica attualità sopratutto per il settore dell'edilizia, a cui appartengono il 28% delle morti sul lavoro.

Ogni regione d'Italia è stata colpita da questi eventi, senza distinzione tra nord e sud e vede la Campania al primo posto con 18 operai morti, seguita da Lazio e Lombardia con 14, Emilia Romagna e Veneto con 12 e infine, la Sicilia con 11.

Gli incidenti, riguardano, sopratutto, operai con un'età compresa tra i 40 e i 59 anni, di cui il 15% di origine straniera e con cause che vanno dalla caduta dall'alto, allo schiacciamento, dalla folgorazione, al ribaltamento o impatto con veicoli in movimento.

Le morti bianche, ormai, sono notizia quotidiana, a causa della disinformazione e dall'applicazione maldestra delle leggi di sicurezza.

Chi lavora in cantiere, è sottoposto, continuamente, a rischi che potrebbero essere evitati, con l'applicazione delle norme specifiche di sicurezza nei cantieri e con l'effettivo utilizzo dei dispositivi di protezione individuale.

Sta dunque ai datori di lavoro, su cui ricade la responsabilità del cantiere e di chi ci lavora, adempiere alle norme di sicurezza, non solo per dovere burocratico, ma a tutela della salute dei propri operai.

Di importanza primaria è dunque, la diffusione di una vera e propria cultura della sicurezza sul lavoro, promuovendo un radicale cambiamento nel settore, per far si che le morti bianche non siano più quotidianità.

Redazione Edilizia.com
28 Dicembre 2010

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper