Edilizia.com


138927 Operatori, 198 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

Energia: balzo del fotovoltaico

Secondo le previsioni di Epia, associazione europea delle imprese di settore. Italia fanalino di coda....

fotovoltaico_pannelli_solari.jpgSecondo le stime dell'Associazione, il mercato mondiale ha le potenzialità per mettere in commercio 5,4 gigawatt (GW) di impianti all'anno fino al 2010 ma il Belpaese, nonostante il suo patrimonio solare, per il momento ha un mercato modesto, se confrontato con quello della Germania. Nel 2007 il potenziale italiano è stato di 25 MW. Un risultato comunque in crescita di oltre il 65% rispetto alla situazione del 2006. Secondo le proiezioni Epia nel prossimo decennio il nostro mercato crescerà mediamente del 30% l'anno. I paesi trainanti per il mercato saranno la Germania, già leader indiscussa nell'uso del fotovoltaico con 1100 MW di capacità installata nel 2007, gli Stati Uniti e la Spagna. Quest'ultima l'anno scorso ha registrato una crescita record del 300%.Un corsa al solare che, in Italia, trova una giustificazione nel quadro legislativo del Paese. L'incertezza su quanto avverrà con la riforma degli incentivi per il fotovoltaico, che l’interruzione della legislatura ha rinviato a dopo le elezioni, ha spinto gli operatori a realizzare subito dei progetti, piuttosto che a pianificare una politica di sviluppo sul lungo periodo. In Francia, con un potenziale di 45 MW nel 2007, quasi il doppio rispetto a quello italiano, gli esperti del settore stimano che si potranno raggiungere 500 MWp nel 2013 e dai 7 agli 8 GW nel 2020. Un boom è atteso sul mercato greco a partire dal 2008, quando si concluderanno i processi di approvazione per oltre 450 MW di richieste.

Il mercato del fotovoltaico non è comunque ancora maturo per poter camminare con le proprie gambe ed un sostegno pubblico viene ritenuto necessario per sostenere il settore fino al momento in cui l'elettricità prodotta a partire dal solare fotovoltaico sarà competitiva con i prezzi al dettaglio. Le due differenti tecnologie utilizzate per il fotovoltaico tuttavia – secondo Epia- presentano qualità differenti. Da una parte i prodotti a base di silicio sono più efficienti, dal 12 al 21%, fornendo più energia per metro quadrato, dall'altro se le pellicole trasparenti sono meno efficienti, fino al 10%, costano anche meno per Wp. A partire dal 2009, con nuovi impianti ed operatori sul mercato, dovrebbe sparire il problema dell'approvvigionamento di silicio, carenza che ha frenato in questi anni lo sviluppo dei prodotti fabbricati a partire da questa materia prima.

Fonte: Comunicati-Stampa.net

Redazione Edilizia.com
20 Marzo 2008

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper