Edilizia.com


138927 Operatori, 95 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

Morto anche il sesto operaio

E' deceduto il sesto operaio, rimasto ferito a causa dell'incendio scoppiato all'acciaieria ThyssenKrupp....

E' morto il 19 Dicembre anche il sesto operaio della fabbrica torinese che era rimasto gravemente ferito nell'incendio scoppiato all'acciaieria ThyssenKrupp, nella notte tra il 5 ed il 6 dicembre scorso.
Ad annunciarlo la direzione sanitaria del nosocomio di Villa Scassi di Genova dove l'operaio, 26 anni compiuti il 30 ottobre scorso, era ricoverato, presso il reparto grandi ustioni.
Si sarebbe spento nella mattinata, intorno alle 8.45. Il direttore sanitario dell'ospedale, Mauro Pierri, ha così commentato la notizia dell'avvenuto trapasso: "è' stata una rincorsa continua per correggere i parametri del metabolismo, finché non é stato più possibile". Le ustioni erano "di una tale gravità che il paziente non era in assoluto operabile".
Il giovane operaio- trasferito, in elicottero, presso quello genovese nel pomeriggio del 6 dicembre scorso- presentava, infatti, il 90% del corpo coperto da ustioni, soprattutto di terzo grado, ed era stato mantenuto, nell'ultimo periodo, in coma farmacologico ed in respirazione assistita. La sua situazione, tuttavia, era andata lentamente peggiorando.

Sale, dunque, a sei morti il bilancio del tragico incidente  avvenuto nello stabilimento della multinazionale.
Ancora in vita, seppur ricoverato in ospedale in gravissime condizioni, resta un settimo operaio.

La procura di Torino, intanto, sta cercando di definire le responsabilità dell'incidente. Tre al momento gli indagati, ma il quadro istruttorio potrebbe risultare soggeto ad importanti modifiche.
I magistrati contano di chiudere le indagini entro la fine di gennaio.

Fonte: Voceditalia

Redazione Edilizia.com
19 Dicembre 2007

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper