Home > Fassa & P. > Iniezione con resina idroespandibile

Iniezione con resina idroespandibile - Fassa & P.


Gli interventi d'iniezione con resina idroespandibile si eseguono per bloccare l'acqua d'infiltrazione nelle zone sotto falda,...

Gli interventi d'iniezione con resina idroespandibile si eseguono per bloccare l'acqua d'infiltrazione nelle zone sotto falda, ossia garage, scantinati, rampe, gallerie, sottopassi, etc. Le venute d'acqua si manifestano per la creazione di lesioni sulle strutture, per la mancanza d'impermeabilizzazione dei giunti,  per impermeabilizzazioni assenti o mal posate o deterioratesi col tempo.

In determinate situazione ambientali, come il periodo delle piogge o quei periodi soggetti all'innalzamento delle falde, è più facile che si verifichino questi infiltrazioni. L'intervento d'iniezione con resina idroespandibile è un'intervento mirato a questo tipo di problematiche, che risolvono definitivamente i problemi d'infiltrazione.

Il ciclo applicativo consiste nell'iniettare a cavallo della lesione o ripresa di getto della resina poliuretanica idroespandibile che a contatto con l'acqua espande bloccando così le possibili via d'uscita dell'acqua. Qui di seguito si riporta uno schema indicativo della disposizione dei fori che vanno bene sia per le lesioni che per le riprese di getto.

La foratura per l’inserimento degli iniettori va eseguita a circa 45° a cavallo del giunto o della lesione per la profondità necessaria ad intercettare la ripresa di getto o la lesione. Il diametro dei fori è 18 e la distanza tra essi è di circa 25-30 cm l’uno dall’altro. Gli iniettori sono a perdere e vengono fissati con stucco epossidico per contrastare l'alta pressione delle iniezioni.

Una volta fissato l'iniettore e atteso i tempi di asciugatura dello stucco, si fa passare dell'acqua in pressione che ha due scopi: quello di lavare la lesione o il giunto e quello di evidenziare l'uscita dell'acqua qualora nel momento dell'iniezione ce ne sia poca. Inoltre il passaggio dell'acqua preventivo, qualora l'ambiente fosse particolarmente secco, permette una corretta reazione della resina che si va ad iniettare.

La resina viene iniettata a pressione con speciali pompe “Airless” per consentire il passaggio in profondità della resina idroespandibile poliuretanica. Le lavorazioni sono garantite 10 anni come previsto dal codice civile, Capo VII art. 1069

Referenze:

  • Nuovo centro congressi “La Nuvola”, Roma, Eur, anno: 2009
  • TAV: Svincolo Bolognna, Bologna, 2011
  • TAV: linea storica Modena, Modena, anno: 2011-12
  • Passante di Mestre, Mestre, anno: 2009



Condividi


Dati Aziendali

Via Pino da Zara N° 74
31050 Vascon di carbonera (Treviso)


Sito Web

14575 visualizzazioni.

749 visite al sito.

INFORMAZIONI - PREVENTIVO


Mappa