Edilizia.com


138927 Operatori, 63 utenti online.

Preventivi gratuiti Edilizia.com

Il martello pneumatico

E' un attrezzo molto usato in cantiere, nelle opere stradali ma anche in casa grazie alla sua portabilità...

Il martello demolitore è il terzo elettroutensile più venduto.

I martelli elettrici si dividono in due categorie : I Demolitori e i Perforatori

La scelta di un buon martello è cosa molto delicata. Spesso le imprese non sono abbastanza documentate nella giungla delle sigle indicate dalle varie marche di elettroutensili. Altrettanto spesso si lasciano abbindolare dal un marchio abbastanza conosciuto e ancora peggio quando il prezzo determina un acquisto.

Un martello deve essere sempre scelto in base al lavoro che deve svolgere; magari con un margine maggiore per il quale si acquista.

I rivenditori di pochi scrupoli danno con la massima facilità unicamente le attrezzature che già hanno in casa e poi sarà sempre il cliente che avrà i problemi per il buon funzionamento.

Molte volte si sente dire, da persone che usano i martelli elettrici, che una marca o l'altra non sono buone. Costoro non sanno che nella maggiore parte dei casi la macchina che stanno usando è sottodimensionata per il lavoro che svolgono ma la colpa, per l'operatore, è della macchina e della sua scarsa qualità.

Non bisogna mai fare un acquisto del genere in funzione della spesa ma bisogna spendere il giusto per la giusta macchina che si desidera.

Alcune Aziende sono molto apprezzate nel mercato dell'elettroutensile ed in particolare del martello elettrico. Queste Aziende danno un servizio eccellente al cliente ma hanno dei prezzi molto alti. Le Aziende in questione vendono direttamente all'utilizzatore tramite dei loro venditori che hanno a disposizione, in filiale, tutte le macchine possibili ed immaginabili da proporre alla clientela.

Per questo motivo i venditori consigliano sempre la macchina, veramente, più idonea al lavoro che svolge l'acquirente e per tanto questa durerà molto di più di una macchina che viene sempre messa al massimo, ed oltre, le sue prestazioni di normale uso. L'utilizzatore sarà sempre soddisfatto del suo acquisto perché il suo lavoro non avrà interruzioni dovute alla rottura di una macchina di così fondamentale importanza.

La potenza di un martello non si misura in Watt ma il Joule il cui simbolo è (J). Il Joule è veramente difficile spiegarlo a coloro che non sono afferrati in materia scientifica ma desideriamo fare una spiegazione che probabilmente rende la cosa molto facile.

Provate a pensare che state demolendo una parete di cemento armato. Nella mano sinistra impugnate uno scalpello e nella destra una mazzetta da 5 Kg. Riuscite a dare sullo scalpello 1000 colpi al minuto e cosi fate un tipo di lavoro. Se aumentate il peso della mazzetta, conservando il numero dei colpi, farete senza meno un lavoro maggiore. Per tanto possiamo dire che il peso della mazzetta ed il numero dei colpi formano il Joule.

Attenzione, un martello con troppi giri ha una usura molto alta e non è vero che lavora di più o meglio di un martello con pochi giri.

Molti martelli dell'ultima generazione hanno il manico che assorbe le vibrazioni trasmesse dalla percussione del martello stesso. Hanno anche un dispositivo che elimina i colpi a vuoto che sono la cosa più nociva per l'utensile e sono dotate anche di una leva che serve per riconoscere se deve ruotare o demolire. Questo ultimo meccanismo è detto l'antiusura di un martello.

Spesso ci si imbatte in martelli dotati anche della elettronica variabile nei giri e colpi; questo meccanismo è molto utile e rende un martello molto versatile. Purtroppo spesso l'elettronica non va molto d'accordo con la polvere prodotta da un martello ed i guai sono in agguato. Un martello con l'elettronica permette di scaricare la massima potenza come la minima quando il lavoro è delicato come lo scalzare le maioliche. Il variatore deve essere regolato in maniera giusta dall'operatore che deve eseguire un lavoro.

Purtroppo le Aziende che producono martelli elettrici, mentre prima ognuna aveva il suo attacco, ora si sono lasciate andare e ogni marca monta i più vari attacchi per punte di martelli. Dato che non intendiamo fare pubblicità a nessuno, non possiamo menzionare tutti gli attacchi esistenti ma posiamo dire quali sono i più usati. SDS MAX – MILLERIGHE – SDS PLUS - ESAGONO 13 – ESAGONO 21 – ESAGONO 30 e molti altri ancora.

I martelli perforatore sono quelli che hanno anche la funzione di rotazione e quindi possono montare le punte elicoidali o le corone per fare fori fino al Ø 160. Le corone sono con i denti al metallo duro e devono essere sempre usate con l'ausilio della percussione. Le punte elicoidali esistono di tutti i diametri fino al massimo del 50 e lunghezze fino ad un massimo di Mt. 2,00. Per i martelli esistono una serie enorme di accessori come punte, scalpelli, scalpelli larghi, sgorbie per le tracce, pale per scavare nel tufo e tanti altri ancora che sono reperibili presso i migliori rivenditori di accessori per martelli elettrici.

Redazione Edilizia.com
12 Maggio 2010

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper