Edilizia.com


138927 Operatori, 265 utenti online.

Iscrivi Gratuitamente su Edilizia.com

Tipologie dei Dischi

...

 

Possono essere con anima normale o silenziata.

In caso di disco silenziato questo presenta delle incisioni sull'anima a forma di chiave di violino ( inserire il simbolo della chiave di violino) che non compaiono nei dischi normali. La rumorosità di un disco silenziato è molto minore di un disco normale.

Possono essere a corona continua, a settori o elettrodepositati.
Con anima normale, turbo, ventilata o anche silenziata.

 

Disco a Corona Continua
Disco a Corona Continua
Disco a Corona Continua TURBO
Disco a Corona Continua Turbo
Disco a Settori
Disco a Settori

I dischi diamantati possono tagliare qualunque tipo di muratura, refrattario, calcestruzzo o pietra, sia essa tenera che altamente dura come il granito o il gres porcellanato. Il grado di durezza di una pietra viene misurato in "mohs" per mezzo di un attrezzo che si chiama sclerometro.

Ogni materiale oltre che alla sua durezza specifica ha anche una sua abrasività specifica. Appunto, l'abrasività è un altro elemento da tenere in considerazione per il taglio con i dischi diamantati perchè è sempre indice di grande usura di un disco.

E' bene sapere che un cemento armato gettato anni fa è ben diverso da un cemento armato gettato solamente sei mesi fa. Il perchè è semplicissimo: Il primo è molto duro e poco abrasivo perchè già maturato da tempo, mentre il secondo è più tenero ma altamente abrasivo. Per tanto si dovranno usare, per il taglio dei due cementi, due tipi di dischi diversi, uno per materiali duri e poco abrasivi e l'altro per materiali abbastanza teneri ma molto abrasivi.

In questo articolo non vogliamo fare entrare in ballo nè i dischi per i tagliasfalti nè quelli per le macchine portatili a scoppio oleodinamiche e tanto meno quelli che usano i demolitori (grandi formati e speciali).

Per questo motivo si deduce che esistono molte tipologie di dischi ognuna dedicata ad un materiale con tipologie diverse di durezza ed abrasività.

I dischi a corona continua sono i più usati in queste categorie di macchine che stiamo prendendo in considerazione, perchè atte a tagliare pavimentazioni, cortine, pietre da posare negli interni come marmi e via dicendo.

I dischi a corona continua lasciano un taglio pulito senza sbecchettature, mentre i dischi a settore lasciano un taglio più grossolano ma sono quelli che durano molto di più in assoluto.Perchè durano di più i dischi a settori? Perchè riescono a tirare fuori dall'asola di taglio molto materiale di risulta in più di un disco a corona continua; sono quasi sempre dischi saldati laser e non incollati con varie tecniche attualmente in uso.

Il laser salda il settore al disco in modo che le temperature che si possono raggiungere durante un taglio non possono fare sì che il settore si distacchi dal disco. Non esistono dischi a corona continua saldati al laser.

Perchè? Perchè la temperatura di saldatura laser farebbe deformare l'anima del disco stesso.

Pochi sanno come viene realizzato un settore di un disco diamantato. Il settore di un disco (la parte tagliente) non è altro che un impasto di più sostanze, detto legante a cui viene aggiunta della polvere di diamante, dette punte.

La condizione perchè il disco funzioni è semplice: Bisogna fare in modo da trovare un legante abbastanza duro che durante il taglio di una pietra non si sciolga prima che il diamante abbia fatto la sua parte nel taglio stesso.

Ciò significa anche che se il legante si scioglie prima del dovuto il diamante ancora buono per il taglio viene sprecato e si perde. Non bisogna però sottovalutare anche il caso contrario, in cui il legante è troppo duro. In tale caso il disco non taglierà o taglierà molto lentamente perchè il legante non libererà il diamante per il taglio. Cosa vuole dire questo? Vuole dire che deve esserci necessariamente un legame strettissimo tra legante e diamante per il taglio di un materiale edile.

Naturalmente i leganti cambiano in funzione dei materiali da tagliare; più i materiali sono duri e abrasivi e più il legante dovrà sopportare alte temperature di lavoro.

Spesso si sente dire la frase " Quel disco non riusciva a tagliare il gres porcellanato e faceva le fiamme sul materiale". Questo voleva dire che il disco non era adatto al taglio di gres e per tanto si surriscaldava e si coceva danneggiandolo.

Ogni disco, tranne gli universali, nascono per tagliare bene un certo tipo di materiale edile o pietra e poco altri materiali. I dischi universali sono dischi, generalmente, fatti con leganti duri a tal puntola tagliare un poco di tutto ma durano veramente poco se messi al lavoro insistente su un materiale duro come il gres porcellanato.

Spesso, sulle copertine d'imballo dei dischi si leggono delle etichette con consigli che dicono:

Granito (Ottimo)
Cemento stagionato (Ottimo)
Laterizio (Poco buono)
Klinker (Discreto)

queste sono indicazioni fondamentali per l'acquirente.

Le fabbriche scrivono questo per aiutare l'acquirente a fare il giusto acquisto. A queste indicazioni bisogna anche leggere se il disco è di fascia bassa, media (hobby), alta o altissima. Attualmente i dischi in commercio sono tutti già calcolati per i giri motore delle macchine che li possono montare e quindi non c'è da preoccuparsi in merito.

Bisogna però sapere anche che un disco che è marcato uso ad umido (acqua) non può lavorare in nessun caso senza l'ausilio dell'acqua, pena il danneggiamento immediato del disco.

Lo stesso però non vale al contrario; un disco a secco se lavora ad umido dura molto di più di quanto dura lavorando a secco. Purtroppo non esistono smerigliatrici angolari che lavorano con l'ausilio dell'acqua per varie ragioni di sicurezza per quanto riguarda la corrente elettrica nelle vicinanze di schizzi di acqua.

Redazione Edilizia.com
23 Aprile 2007

Articoli Correlati:

Commenta la notizia!

Condividi



SPONSOR

Uretek Skyscraper